dettaglio dell'operazione di taglio laser metallo dentro un'azienda di carpenteria metallica

Il taglio laser metallo è un processo comune utilizzato per la lavorazione lamiera nella carpenteria metallica. Consente di ottenere qualsiasi tipo di oggetto, anche pezzi personalizzati secondo le richieste del cliente.

Dopo aver visto come funziona il taglio laser metallo da un punto di vista tecnico, approfondiamo meglio gli aspetti legati ai materiali da lavorare.

Taglio laser acciaio e alluminio: cosa cambia

Nella lavorazione di pezzi in acciaio o alluminio, il procedimento di taglio laser è praticamente lo stesso. Quello che cambia sono le proprietà dei materiali trattati, che definiscono le impostazioni del processo o le accortezze da avere, in base alle caratteristiche del metallo.

Caratteristiche dell’acciaio

L’acciaio è un materiale particolarmente resistente. Caratterizzato da una struttura dura e compatta, ha anche una conducibilità termica minore rispetto all’alluminio.

Ciò significa che trattiene meglio il calore che si genera durante la lavorazione al laser. Di conseguenza per effettuare il taglio è necessaria più energia.

Caratteristiche dell’alluminio

Nel caso dell’alluminio, il taglio laser viene eseguito con un minore dispendio di energie. Questo perché l’alluminio è un metallo più morbido e meno denso rispetto all’acciaio. Ha una migliore conducibilità termica e disperde più facilmente il calore prodotto dal laser durante il taglio.

Proprio per via di queste caratteristiche, l’alluminio è più complesso da trattare. Il taglio può essere soggetto a sbavature più frequenti, motivo per cui va effettuato con maggiore cura per essere preciso. Con le giuste accortezze, però, anche l’alluminio permette di ottenere un taglio laser metallo di alta qualità.

Risultati perfetti con la giusta tecnologia

Come abbiamo visto, acciaio e alluminio hanno proprietà diverse. Con le giuste accortezze e le tecnologie adeguate, però, entrambi i materiali permettono di realizzare lavorazioni di alta qualità e precisione.

Tra le accortezze necessarie, c’è la scelta del tipo di gas da usare durante la lavorazione. Nel processo di taglio, infatti, un ruolo fondamentale è giocato anche dal getto di gas che viene combinato al fascio luminoso. I nostri macchinari possono utilizzare tre gas di assistenza per massimizzare la qualità del risultato finale: aria, azoto e ossigeno.

Per tagliare la maggior parte dei materiali viene utilizzato l’azoto, un tipo di gas che permette una pulizia e un livello di precisione molto elevato. Il grado di pulizia è reso possibile anche dalla qualità stessa dell’azoto, che viene autoprodotto in Emel per mezzo di un impianto installato in azienda.

L’ossigeno viene impiegato, in prevalenza, nel taglio di componenti ad alto spessore, mentre l’aria compressa è indicata nel taglio di alluminio e acciaio inox. La scelta del gas incide anche sui tempi di lavorazione.

Efficienza e personalizzazione

Oggi, grazie alla nostra esperienza, siamo in grado di gestire il taglio laser metallo in un’ottica di ottimizzazione della produzione e incremento della produttività. Il nostro parco macchine dispone di impianti di ultima generazione, pensati per lavorare qualsiasi materiale con la massima efficienza.

Grazie alle loro tecnologie avanzate, inoltre, i nostri macchinari consentono una completa personalizzazione delle impostazioni. Questo ci consente di effettuare una lavorazione lamiera di qualità in linea con le esigenze del cliente, qualunque sia il metallo da trattare.